Una guida completa all'apprendimento linguistico. Parte 1: Imparare la pronuncia

Il video perfetto per l’apprendimento delle lingue straniere

Mi è sempre piaciuto studiare le lingue straniere. La mia lingua madre è il russo e parlo inglese e francese correntemente. Ho esperienza anche in altre lingue, tra cui giapponese, spagnolo, tedesco e cinese! (dai un’occhiata ai miei certificati)

È da quando ho iniziato a studiare le lingue straniere che mi sono spesso posto la domanda: qual è il modo migliore per studiare una lingua straniera? È un libro, una registrazione audio, un videocorso o una serie di lezioni con un madrelingua?

Sebbene sia possibile imparare velocemente con un insegnante professionista, le lezioni private hanno un lato negativo non indifferente: costano molto. Le lezioni di gruppo sono molto più economiche, ma, d’altra parte, gli studenti trascorrono la maggior parte del tempo ad ascoltare gli errori commessi dai compagni di classe.

Se vuoi imparare una lingua straniera da autodidatta, i materiali di apprendimento si dividono in tre categorie:

  1. Testo
  2. Audio + Testo
  3. Video + Testo

Ho testato ciascuna di queste alternative e ho scoperto che i video combinati a un testo sono lo strumento migliore per imparare velocemente una lingua straniera. Trovare il video adatto, tuttavia, può rappresentare una sfida. Un video concepito per l’apprendimento delle lingue dovrebbe avere:

  • Video e audio professionali e di alta qualità
  • Parlata lenta per i principianti e dialoghi più veloci per gli studenti più avanzati
  • Buona articolazione per cui ogni parola viene pronunciata molto chiaramente
  • Esclusivamente parlanti nativi
  • Tutti i dialoghi occorrono nella sola lingua straniera, in modo che lo studente di lingue non salti da una lingua all’altra inutilmente
  • Sottotitoli per ogni dialogo
  • Traduzione di tutti i dialoghi
  • Trascrizione fonetica del testo, perché in lingue come l’inglese o il giapponese la pronuncia corretta delle parole sconosciute può non essere chiara
  • Nessuna distrazione, come ad esempio rumori o musica di sottofondo
  • Voci degli attori registrate in contemporanea al video anziché tramite doppiaggio
  • Maggiore attenzione alle parole più comuni della lingua per aiutare gli studenti a prepararsi a situazioni di conversazione reali il prima possibile

Non sono riuscito a trovare alcun corso esistente che rispondesse a tutti questi criteri, così ho deciso di creare il sito Project Modelino per aiutare le persone a trovare dei buoni materiali video gratuiti per l’apprendimento delle lingue. Non ero ancora soddisfatto dei corsi disponibili, tuttavia, perciò ho iniziato a creare io stesso dei corsi di pronuncia.

Ora che abbiamo parlato di cosa utilizzare per l’apprendimento linguistico, non è forse ora di passare a spiegare come apprendere una lingua? Non ancora! Dobbiamo prima parlare di qualcosa di molto più importante, qualcosa che determinerà il tuo successo o il tuo fallimento nello studio di una lingua: la motivazione.

Motivazione + Esercizio regolare = Successo!

Potresti già conoscere questa formula per il successo. Non è un segreto che l’esercizio regolare e una forte motivazione possano farti raggiungere pressoché qualunque obiettivo in tutti gli aspetti della vita: commercio, sport, scienze, a te la scelta! Lo studio delle lingue non è un’eccezione. Perciò, prima di iniziare a fare uno degli esercizi descritti qui in basso, poniti le seguenti domande:

  • "Perché voglio imparare questa lingua?"
  • "È davvero importante per me imparare questa lingua?"
  • "Cosa farò una volta che avrò acquisito delle competenze in questa lingua?"

Se la tua risposta inizia con “Be’, non lo so...”, allora dimenticatene: non ti serve davvero una lingua straniera. Ma se per rispondere a queste domande ti servono almeno cinque minuti, e sei capace di convincere il tuo interlocutore di non poter vivere senza parlare questa lingua, allora è tutta un’altra storia! Benvenuto nel club degli amanti delle lingue straniere!

Un altro elemento cruciale della formula è la pratica regolare. Con “regolare” intendo almeno un’ora, OGNI giorno. Perché è così importante? Be’, qualsiasi lingua straniera è molto innaturale per il nostro cervello. Se hai già provato a studiare una lingua straniera, potresti aver notato quanto all’inizio sia difficile imparare nuove parole. Il tuo cervello rifiuterà la nuova lingua a meno che tu non gli faccia capire che si tratta di qualcosa di cui hai davvero bisogno - qualcosa che userai con regolarità. E per fare questo ti serve un esercizio regolare e intensivo.

Voglio che tu ti ripeta sempre questa formula magica:

Motivazione + Esercizio regolare = Successo

Questo è il prerequisito fondamentale per tutto ciò che segue. È anche il motivo per cui la maggior parte di noi non ha avuto successo nello studio delle lingue a scuola - ci mancava almeno un elemento della formula.

 

Uno stato speciale per l’apprendimento linguistico: lo stato di alta performance

Se vuoi avere successo in un’attività, devi essere mentalmente e fisicamente preparato per sostenerla. Se per esempio vuoi praticare uno sport che richiede reazioni veloci come il tennis, dovresti essere sveglio, dovresti aver riscaldato i muscoli e la tua mente dovrebbe essere libera e aperta a tutto quello che potrebbe accadere attorno a te. Altre attività, come ad esempio la meditazione, possono richiedere un diverso insieme di condizioni del corpo. Ciascuno di questi insiemi può essere definito stato.

Dovrai essere in uno stato speciale anche per imparare le lingue straniere più facilmente e velocemente. Considera questa citazione di John Grinder, uno dei co-ideatori della programmazione neurolinguistica (NLP):

Perciò, quando si impara un’altra lingua... In teoria, non esistono due lingue traducibili. Non puoi tradurre da un’altra lingua verso la tua. Puoi certamente operare sia con una che con l’altra. Ma la traduzione diretta, no. Non è reale. Se ti vengono offerti un cubicolo e un paio di cuffie, sei portato a tradurre. Questo è il modo più efficace per NON imparare.

Ciò di cui hai bisogno è una realtà separata. Ciò che ti serve è uno stato che sia dissociato dall’inglese, o da qualsiasi altra lingua parli, in modo che quando senti parlare esternamente quella lingua - la tua lingua madre - o quando inneschi un ciclo di suoni interno in inglese, questo non abbia senso. Se puoi fare questo, allora potrai creare un posto dove questo nuovo mondo possa crescere, perché all’inizio è molto fragile.

C’è una forte tendenza, specialmente tra noi occidentali, a ritornare a una condizione di comprensione. La confusione è uno stato da cui fuggire. Questa è solo una maschera. La confusione è il segnale che indica che si sta per imparare qualcosa se non ci si ferma. Se non c’è confusione, significa che non si sta imparando nulla di nuovo.

Ora potresti avere delle domande:

  1. Quali sono le caratteristiche precise di questo stato di alta performance?
  2. Come si raggiunge questo stato?

La risposta alla prima domanda è semplice. Proprio come nel tennis, dovresti sentirti fisicamente a tuo agio, riscaldato e libero da tensioni non necessarie. Mentalmente, dovresti essere sicuro di te, pieno di energia, entusiasta, sveglio e aperto a qualsiasi cosa che potresti sentire o vedere. Dovresti anche tenere un atteggiamento positivo per qualsiasi errore. A chi importa se commetti errori? Fanno parte del processo di apprendimento!

Come si raggiunge, dunque, questo stato di alta performance? Ci sono diversi modi. Consideriamo ancora il tennis: se giochi bene a tennis, hai già raggiunto questo stato più volte nella vita - ogni volta che hai disputato una partita. Tuttavia, fare una partita a tennis prima di ogni lezione di lingua è piuttosto sconveniente, considerato che la maggior parte delle persone non dispone di un campo da tennis in cortile.

Fortunatamente, esiste un’alternativa: puoi fare dei giochi o degli esercizi speciali concepiti per aiutarti a raggiungere questo stato molto velocemente. Questi giochi sono semplici da fare a casa e non richiedono attrezzature costose. Per esempio, potresti provare il gioco dell’alfabeto, che è piuttosto semplice da fare a casa.

Per ottenere risultati migliori con i video di apprendimento linguistico, ti consiglio di fare tutti gli esercizi descritti qui di seguito mentre sei in uno stato di alta performance. Si tratta di una tecnica molto efficace che ti aiuterà ad apprendere le lingue e ti agevolerà anche in altri aspetti della vita!

Ora che abbiamo chiarito cosa usare per imparare una lingua e quale stato ti può aiutare a raggiungere il successo, parliamo di come iniziare. Ti consiglio di cominciare dalla pronuncia.

 

Come si impara la pronuncia?

Paragono spesso l’apprendimento delle lingue - specialmente della loro pronuncia - a quello di uno strumento musicale (come il flauto) o di uno sport (come il tennis).

Prendiamo in considerazione come si impara a suonare il flauto. L’insegnante, di solito, comincia mostrando allo studente come tenere e soffiare nel flauto, e come atteggiare le labbra per produrre un suono. Quindi, lo studente imita queste mosse. Possiamo dire che l’insegnante funge da modello per lo studente, e che lo studente copia il comportamento del modello. Si verificano, quindi, molte ripetizioni. Con questi movimenti ripetuti, il corpo (dita, mani, labbra) si abitua all’attività insolita e lo studente, infine, produce un suono gradevole.

Ora prendiamo in considerazione come si impara a giocare a tennis. Si applica lo stesso principio - l’istruttore mostra il modo corretto di impugnare la racchetta e di colpire la pallina, e lo studente copia i suoi movimenti. Di nuovo, ci sono molte ripetizioni. Ovviamente, all’inizio i movimenti dello studente saranno goffi. Ma con il tempo, la pratica e una forte motivazione, i muscoli e il cervello si adatteranno a questa attività, e lo studente sarà in grado di colpire correttamente la pallina.

Studiare una lingua straniera non è diverso dall’imparare a giocare a tennis! Osservi attentamente come un madrelingua pronuncia un suono o una parola e poi cerchi di imitarlo. Atteggi le labbra esattamente come fa il madrelingua, e fai del tuo meglio per produrre lo stesso suono che sta producendo lui. Il segreto è tutto qui!

Pensaci - i bambini piccoli non leggono le descrizioni dei movimenti dell’apparato fonatorio, non stanno a guardare parti della testa in movimento, eppure riescono in qualche modo a imparare come pronunciare tutti i suoni. Per molti versi, sei in una posizione migliore di quella di un bambino piccolo. Il tuo sistema nervoso è sviluppato, sai quello che stai facendo, hai una maggiore capacità di concentrazione e puoi sfruttare la trascrizione fonetica per imparare i suoni strani o poco familiari di una nuova lingua.

 

Il suono: l’elemento fondamentale di qualsiasi linguaggio

Quando leggerai la descrizione degli esercizi qui in basso, tieni a mente un principio molto importante: non dovresti mai imparare nuovi schemi linguistici - dai suoni alle parole alle frasi - limitandoti a leggere un testo. Invece, dovresti studiarli su contenuti video o audio. Perché? Paragona l’apprendimento di una lingua straniera a quello musicale.

Nella musica, l’elemento fondamentale da imparare è il suono. La sua rappresentazione visiva (notazione) è di importanza secondaria e dovrebbe essere trattata come tale. Lo stesso principio si applica alle lingue. La lingua parlata è comparsa molto prima della lingua scritta, e dovresti rispettare questa priorità nell’apprendimento linguistico.

Se non sei ancora convinto, fai questo esperimento. Pronuncia ad alta voce la seguente frase: “I say”. Poi, guarda queste tre brevi clip della serie TV inglese “Jeeves and Wooster":

  1. "I say" (1)
  2. "I say" (2)
  3. "I say" (3)

Ora confronta il modo in cui TU hai pronunciato la frase con il modo in cui l’ha pronunciata Hugh Laurie. Scommetto che la tua intonazione è stata diversa! In questo esempio particolare, la stessa frase ha tre diversi significati:

  1. "I say" (1) = “Uao! Fantastico!”
  2. "I say" (2) = “Permesso?”
  3. "I say" (3) = “Dai! Non lo pensi davvero!”

Immagina di studiare l’inglese su un libro di testo. Non avresti mai potuto intuire o imparare correttamente queste intonazioni. Puoi usare delle registrazioni audio per imparare l’intonazione, ovviamente, ma nemmeno l’audio garantisce un apprendimento completo. Con l’audio puoi udire come i madrelingua pronuncino le parole e le frasi. Con il video, invece, puoi anche vedere in quali situazioni si usa una data parola o frase. Il video mostra anche come i madrelingua pronunciano le parole e le frasi insieme al linguaggio non verbale. Questo rende il formato video il tipo di contenuto migliore per imparare una lingua. Qualsiasi informazione linguistica viene preservata nella sua forma originale. Non ricaverai mai altrettante informazioni da registrazioni audio o da contenuti testuali. Non accadrà mai!

Quando studi una lingua, quindi, cerca sempre di usare contenuti video, o almeno delle registrazioni audio. Questo approccio ti farà risparmiare del tempo durante gli studi, perché imparerai la lingua nel modo in cui viene davvero pronunciata dai madrelingua - anziché indovinare tu stesso il modo in cui viene parlata leggendo un testo in lingua straniera. Così, in futuro non dovrai studiare di nuovo dei concetti che hai imparato in modo non corretto in precedenza.

 

Esercizi di pronuncia

Ho creato una lista di esercizi che puoi fare mentre guardi dei contenuti video. Non serve che tu faccia TUTTI gli esercizi. Ti suggerisco di scegliere quelli che serviranno a te per progredire più velocemente. L’insieme di esercizi migliore sarà diverso per ogni studente.

Gli esercizi descritti sono degli estratti modificati dal mio libro sull’apprendimento linguistico, "Apprendere velocemente le lingue straniere: dall’inglese al giapponese" (pubblicato in russo). Questi esercizi possono essere divisi in tre categorie da tre esercizi ciascuna. Gli esercizi più importanti sono evidenziati in grassetto.

  1. Esercizi di apprendimento passivo
    • 1-A. Visione passiva di un video
    • 1-B. Lettura passiva di trascrizioni fonetiche
    • 1-C. Lettura passiva di un testo in lingua straniera
  2. Esercizi di apprendimento attivo
    • 2-A. Visione attiva di un video
    • 2-B. Lettura attiva di trascrizioni fonetiche
    • 2-C. Lettura attiva di un testo in lingua straniera
  3. Esercizi di consolidamento
    • 3-A. Parlata autonoma
    • 3-B. Lettura autonoma di trascrizioni fonetiche
    • 3-C. Lettura autonoma di un testo in lingua straniera

 

1. Esercizi di apprendimento passivo

I seguenti tre esercizi permettono un apprendimento passivo. Questo significa che non hai bisogno di ripetere attivamente ciò che dice il madrelingua, né esternamente (ad alta voce) né internamente (con micro-movimenti dei muscoli del tuo apparato fonatorio). Questi esercizi sono adatti se sei un principiante nello studio delle lingue o se una particolare parola o frase è troppo complicata o veloce per il tuo livello.

1-A. Visione passiva di un video

Istruzioni: guarda il video senza sottotitoli.

Se hai svolto gli esercizi di apprendimento attivo descritti di seguito, puoi fare questo esercizio con solo la traccia audio - farà da ascolto passivo. In questo caso, puoi fare pratica mentre sbrighi le faccende di casa o altre attività quotidiane che non richiedono molta attenzione. Potrebbero servirti dei programmi per estrarre la traccia audio da file video.

1-B. Lettura passiva di trascrizioni fonetiche

Istruzioni: ascolta la traccia video mentre scorri la trascrizione fonetica con lo sguardo.

Questo esercizio ti aiuta a distinguere alcuni suoni non familiari della lingua che stai imparando. In questo modo, ti sarà più semplice copiare questi suoni mentre svolgi gli esercizi di apprendimento attivo.

1-C. Lettura passiva di un testo in lingua straniera

Istruzioni: ascolta la traccia video mentre scorri il testo in lingua straniera con lo sguardo.

Questo esercizio ti aiuta a leggere in una lingua straniera.

 

2. Esercizi di apprendimento attivo

Se hai già un po’ di esperienza nello studio delle lingue e sai come raggiungere lo stato di alta performance, allora puoi saltare l’apprendimento passivo e cominciare dai seguenti esercizi.

2-A. Visione attiva di un video

Istruzioni: guarda il video senza sottotitoli mentre imiti il madrelingua.

Questo esercizio, insieme all’esercizio 2-C, è della massima importanza. Puoi svolgere questo esercizio in diversi modi. Se sei un principiante, puoi copiare il madrelingua mettendo in pausa il video dopo ciascuna parola o frase breve e ripetendo ciò che hai appena sentito.

In alternativa, puoi iniziare a imitare il madrelingua non appena inizia a parlare. Ciò significa che ci sarà un ritardo (poco meno di un secondo) tra la tua voce e quella del madrelingua. Il mio consiglio è di parlare ad alta voce, tuttavia puoi anche sussurrare senza fare vibrare le corde vocali fintanto che il tuo apparato fonatorio esegue gli stessi movimenti che faresti se stessi parlando ad alta voce.

Un punto cruciale - non dovresti sapere quale parola verrà pronunciata quando inizi ad ascoltare il madrelingua. Tutto ciò che dovresti pronunciare è una riproduzione precisa di quello che hai appena sentito.

Talvolta, anche i doppiatori professionisti usano questa tecnica.

Guarda una dimostrazione di Mike Rowe.

2-B. Lettura attiva di trascrizioni fonetiche

Istruzioni: ascolta la traccia video e scorri la trascrizione fonetica con lo sguardo mentre imiti il madrelingua.

Questo esercizio può aiutare le persone con un udito meno sviluppato. Alcune persone riescono a riprodurre facilmente i suoni che sentono, o per talento naturale o tramite allenamento (è il caso dei musicisti, per esempio). Se è questo il tuo caso, puoi saltare questo esercizio - specialmente se la struttura fonetica della lingua che stai studiando è molto simile a quella della tua lingua madre.

2-C. Lettura attiva di un testo in lingua straniera

Istruzioni: ascolta la traccia video e scorri il testo in lingua straniera con lo sguardo mentre imiti il madrelingua.

Questo esercizio è molto importante. Ti aiuterà a imparare a leggere in una lingua straniera. Il principio descritto nell’esercizio 2-A è valido anche in questo caso - dovresti aspettare che il madrelingua abbia finito di pronunciare la parola prima di leggerla tu stesso! Quando leggi la parola, riproduci in modo preciso solo quello che hai appena sentito. In questo esercizio, puoi anche leggere le parole durante le pause o leggerle in simultanea con un leggero ritardo rispetto al parlante madrelingua.

 

3. Esercizi di consolidamento

Gli esercizi della categoria precedente vengono definiti “di apprendimento attivo”, ma al tuo cervello serve compiere un ulteriore passo. Questo passo ti permetterà di consolidare tutto quanto hai appreso imitando il madrelingua. Dovresti iniziare a parlare e leggere in autonomia.

3-A. Parlata autonoma

Se ti eserciti regolarmente con gli esercizi delle categorie precedenti, a un certo punto potresti ritrovarti a pronunciare parole o frasi che hai già imparato - perfino quando svolgi un’attività completamente diversa durante il giorno.

La stessa cosa accade quando impari a giocare a tennis. Dopo un po’, il tuo corpo comincerà a riprodurre gli schemi che hai imparato durante le lezioni. Questo è un buon segnale di progresso.

Puoi anche farlo con consapevolezza. Ricorda quali parole o frasi stai imparando, e inizia a pronunciarle ad alta voce. Imita il madrelingua il più precisamente possibile, tanto quanto la memoria te lo permette.

Se conosci il significato delle parole o delle frasi che hai imparato, puoi anche immaginarti in una situazione in cui è appropriato pronunciare tale parola o frase ed esercitarti a pronunciarla in questa situazione immaginaria. Puoi anche fare pratica con un compagno o con il tuo insegnante. Questo esercizio ha la stessa importanza degli esercizi 2-A e 2-C.

3-B. Lettura autonoma di trascrizioni fonetiche

In questo esercizio, leggi ad alta voce la trascrizione fonetica delle parole che hai imparato in precedenza. Puoi fare una stampa di questa trascrizione o caricarla sul tuo cellulare per esercitarti anche quando non hai un computer sotto mano. Di nuovo, fai del tuo meglio per imitare il madrelingua il più fedelmente possibile. Questo ti aiuterà a sviluppare una memoria a lungo termine dei suoni della lingua che stai imparando.

3-C. Lettura autonoma di un testo in lingua straniera

Anche questo esercizio è molto importante. Leggerai in autonomia il testo in lingua straniera, che aiuta a consolidare le abilità di lettura che hai iniziato a sviluppare con l’esercizio 2-C.

 

E per quanto riguarda il significato delle parole?

Potresti aver notato che nessuno degli esercizi descritti sopra ti chiede di imparare il significato delle parole. Perché? Significa che imparerai delle parole in lingua straniera senza conoscerne il significato? Be’... sì! È questo il trucco. Ti ricordi che l’apprendimento linguistico è simile a quello di uno strumento musicale o di uno sport? Questi esercizi di pronuncia hanno degli equivalenti anche in quelle attività.

Nello sport, per esempio, questi esercizi sono equiparabili allo stretching o ad esercizi generali di condizionamento. In una partita di tennis, non ti corichi a terra per allungare i muscoli della coscia. Ciò nonostante, questi esercizi sono molto importanti se vuoi raggiungere il successo. Tutti gli atleti professionisti li includono nel loro programma di allenamento.

Nella musica, questi esercizi di pronuncia sono assimilabili agli esercizi di apprendimento della scala musicale o per imparare a suonare con un bocchino nel caso di strumenti a fiato. Nessuno suonerà mai con un bocchino in una band o in un’orchestra, tuttavia gli esercizi con il bocchino sono essenziali per i principianti e persino i musicisti professionisti ne fanno a volte uso.

La stessa cosa succede quando si eseguono gli esercizi di pronuncia. Sì, all’inizio potrebbero risultare noiosi. Potrebbero anche sembrare strani - stiamo studiando una lingua, ma non c’è alcuna comunicazione! Credimi, però, quando ti dico che tutta la noia sarà valsa la pena. Per ora ti suggerisco di mettere da parte il significato delle parole. Risparmia tempo ed energie. Il miglior modo per imparare il significato delle parole è dialogare nella vita reale con i madrelingua. Questo sarà il prossimo passo nel tuo viaggio per imparare una nuova lingua...

 

© Timur Baytukalov, 2014-2022